sabato 29 aprile 2017

Consorzi gestione rifiuti, MinAmbiente annuncia nuovi sistemi autonomi























Il Ministro dell'ambiente ha annunciato in Commissione ambiente al Senato il 19/4/2017 dieci istruttorie in corso per riconoscere nuovi sistemi autonomi per la gestione imballaggi e anche per altri tipi di rifiuto.
Nella audizione fatta di fronte ai Senatori il Ministro ha espresso la convinzione che "sembra ormai superato il modello monopolistico della gestione dei rifiuti". Oltre al riconoscimento dei sistemi autonomi, più in generale occorre una revisione della normativa sui Consorzi, secondo il Ministro ancor più necessaria alla luce delle azioni del Governo dirette a promuovere l'economia circolare e l'uso efficiente delle risorse, per dare un nuovo impulso alla competitività delle imprese.
La revisione della disciplina sui Consorzi sarà il risultato di un confronto aperto a tutti gli stakeholder durante degli Stati generali – fatti di vari incontri e workshop durante il 2017 — dal quale uscirà un documento comune che conterrà linee programmatiche dirette alla revisione delle norme vigenti. Lo impone il Codice ambientale (Dlgs 152/2006) che da un lato è diretto a prevenire e ridurre l'impatto dei rifiuti sull'ambiente, assicurando un elevato livello di tutela ambientale, dall'altro ha l'obiettivo
di assicurare il funzionamento del mercato eliminando gli ostacoli al commercio e distorsioni o restrizioni alla concorrenza.

documenti di riferimento
Speciali
SPECIALE Codice dell'Ambiente (Dlgs 152/2006)
Area Normativa / Imballaggi / Commenti e Approfondimenti
La gestione dei r ifiuti di imballaggio nel sistema italiano del Codice ambientale (Dlgs 152/2006)

fonte: www.reteambiente.it