domenica 14 maggio 2017

Riciclo della plastica: la Germania valuta l’adozione del sistema italiano

















La raccolta differenziata della plastica continua a crescere in Italia. Il settore è divenuto a tutti gli effetti uno dei cavalli da traino dell’economia circolare: oggi le nuove tecnologie e l’esperienza acquisita nell’ambito del riciclo hanno reso il mercato delle materie polimeriche prime seconde, un settore di qualità e l’Italia si è guadagnata un posto di prima fila in Europa nel know-how sul recupero degli imballaggi in plastica.
"Il sistema italiano del riciclo della plastica, anche se che con un po' di autoreferenzialità, viene sempre più spesso definito come un'eccellenza. Questa leadership è ora confermata anche dai fatti. Basti pensare che la Germania sta valutando il nostro sistema con l'ipotesi di adottarlo, perché con il loro sistema duale hanno dei costi altissimi e dei risultati meno efficienti dei nostri". Così è intervenuto Giorgio Quagliuolo, presidente Unionplast, l'associazione che rappresenta sia i produttori di imballaggi sia gli utilizzatori delle materie prime seconde, in occasione del convegno "L'economia circolare conviene, l'industria del riciclo della plastica come vantaggio competitivo in Italia e Europa" organizzato da Corepla e Legambiente.
"Questo accade anche se leggendo le tabelle senza interpretarle, la Germania sembrerebbe ottenere risultati migliori dei nostri” - ha aggiunto Quagliuolo - "ma bisogna considerare che in Germania si accredita a riciclo anche la termovalorizzazione; se anche noi facessimo così i nostri numeri salirebbero tantissimo”.

fonte: http://www.pro-mo.it