lunedì 3 luglio 2017

Giornata Mondiale “Plastic Bags Free”! No alla Plastica, SI alle alternative!



















L’International Plastic Bag Free Day è una campagna di sensibilizzazione contro l’uso delle borse di plastica e a favore di soluzioni più sostenibili, nata 10 anni fa dall’idea di Fundació Catalana per a la Prevenció de Residus i el Consum Responsable. Quest’anno la campagna internazionale è giunta alla sua ottava edizione grazie al lavoro di coordinamento e di supporto svolto dagli attivisti di Zero Waste Europe e GAIA. L’International Plastic Bag Free Day avrà luogo il
3 luglio in diverse parti del mondo, dall’Australia al Portogallo.
Ogni anno finiscono negli oceani 8 milioni di tonnellate di plastica. Ogni anno usiagaimo mille miliardi di sacchetti per la spesa, la maggior parte dei quali vengono utilizzati una sola volta. Un flusso costante di rifiuti di plastica, che sta riempiendo mari e oceani. “In uno scenario business-as-usual – dice The New Plastics Economy: Rethinking the future of plastics, un rapporto prodotto dal World Economics Forum e dalla Ellen MacArthur Foundation – si prevede che entro il 2025 l’oceano conterrà una tonnellata di plastica ogni tre tonnellate di pesce, ed entro il 2050, più plastica che pesce”.
Le borse di plastica sono forse l’immagine più iconica della società consumistica in cui viviamo. Oltre che ad essere prodotte da derivati del petrolio, le borse di plastica sono terribilmente inquinanti, sono inutili, perché possono essere facilmente sostituite e inoltre impiegano diverse centinaia di anni per decomporsi. Non sono solamente un rischio ambientale ma sono un evidente spreco di risorse e di denaro.
Da alcuni anni, una rete di attivisti da tutto il mondo si è unita per spingere i propri governi a prendere una posizione e a vietare l’utilizzo delle borse di plastica, seguendo l’esempio di alcuni paesi africani (Mali, Mauritania, Tanzania, Uganda, Sud Africa e Ruanda) i quali avevano dimostrato che vietare il commercio delle borse di plastica era una soluzione percorribile. Il movimento internazionale a favore delle alternative sostenibili alle borse di plastica è composto principalmente di associazioni non governative senza scopo di lucro che, nonostante una disponibilità di risorse decisamente inferiore a quelle delle industrie, hanno saputo ricorrere alla fantasia e alla intraprendenza per coinvolgere un vastissimo numero di persone. L’International Plastic Bag Free Day ha contribuito a sensibilizzare l’opinione pubblica e a mostrare l’esistenza di alternative percorribili per evitare di sprecare risorse attraverso l’utilizzo delle borse di plastica monouso.
A ottobre 2015, l’Unione Europea ha approvato attraverso la direttiva 2015/720 due obbiettivi per ridurre l’uso dei sacchetti di plastica. Il primo obbiettivo, per il 2019, fissa il limite di 90 sacchetti di plastica pro capite, riducendone così il consumo del 50% rispetto al 2010. Il secondo obbiettivo, per il 2025, è più ambizioso: riduzione del 80%, pari a 40 sacchetti di plastica pro capite all’anno.
Come dimostra il caso dell’Italia, in cui il parlamento approvò nel 2011 un divieto alla vendita delle borse di plastica, ad oggi spesso e volentieri non rispettato, la strada da percorrere è ancora lunga. Serve mostrare a tutti che vivere in un mondo senza plastica è possibile e che per farlo il nostro tenore di vita non ne risentirà; che al contrario si rafforzerà.
Molti eventi avranno luogo in diverse parti del mondo. Per partecipare non devi fare altro che visitare il nostro sito internet www.plasticbagfreeday.org e la nostra pagina Facebook https://www.facebook.com/events/372275036501962. In alternativa puoi impegnarti a vivere per un giorno senza fare ricorso alle buste di plastica per la spesa cercando di trovare l’alternativa che più ti piace. Una volta provata, non potrai più farne a meno.

fonte: http://www.rifiutizerocapannori.it