giovedì 26 gennaio 2017

Centri di raccolta Raee, il nuovo bando per l’infrastrutturazione













Lo scorso 15 dicembre è stato pubblicato il nuovo Bando finalizzato alla realizzazione, allo sviluppo e all’adeguamento dei Centri di Raccolta (CdR) dei Raee, che potranno beneficiare dello speciale Programma di contributi ("Fondo 13 Euro/tonnellata premiata") previsto dall’Accordo di Programma tra Anci, Centro di Coordinamento Raee (CdC Raee), Produttori di Aee e Associazioni delle aziende della raccolta.
Il nuovo Bando si articola in quattro misure. Oltre che per interventi già ultimati o non ancora realizzati i Comuni potranno infatti presentare la domanda per richiedere contributi per la realizzazione di sistemi per la raccolta continuativa dei Raee domestici sul territorio e per la realizzazione di nuovi centri di raccolta.
Novità del Bando "Fondo 13 Euro/tonnellata premiata" 2016 è infatti l’introduzione di una specifica “Misura 4”, riservata unicamente ai soggetti che non hanno un CdR esistente registrato al CdC Raee sul territorio comunale, per finanziarne la realizzazione.

Le Misure previste dal Bando

Il nuovo Bando si articola nelle seguenti quattro Misure, delle quali come detto la numero 4 rappresenta una assoluta novità:
— Misura 1 — realizzazione di opere presso il CdR e/o acquisto di beni per
l’operatività del CdR, già effettuati entro i 12 mesi precedenti la pubblicazione del
Bando;
— Misura 2 — realizzazione di opere presso il CdR e/o acquisto di beni per
l’operatività del CdR, che non siano già stati effettuati al momento della pubblicazione
del Bando (da ultimare però entro 12 mesi);
— Misura 3 — realizzazione di sistemi per la raccolta continuativa dei Raee domestici
sul territorio (ad es: sistemi innovativi per il ritiro domiciliare, per la raccolta puntuale
dei Raee presso scuole, centri commerciali);
— Misura 4 — interventi finalizzati alla realizzazione di nuovi CdR.

Per le Misure 1, 2 e 3 potranno fare richiesta dei contributi unicamente i Sottoscrittori registrati al portale del CdC Raee che, al momento della pubblicazione del Bando, risultino aver iscritto almeno un CdR. Per la Misura 4 potranno fare richiesta, previa registrazione del richiedente sul sito del CdC Raee (www.cdcraee.it), i soggetti che intendano realizzare un CdR in un territorio comunale dove non ne esistano altri già registrati al CdC Raee.
Saranno prese in considerazione solo le richieste di contributo predisposte e trasmesse compilando, esclusivamente on-line, l’apposito “Modello di Domanda” disponibile nell’area riservata ai Sottoscrittori del portale del CdC Raee (www.cdcraee.it); sempre mediante l’applicativo online andrà inoltre fornita la ulteriore documentazione prevista. Le domande di ammissione al contributo, a pena di esclusione, dovranno pervenire Centri di raccolta Raee, entro le ore 17.00 del 16 febbraio 2017.
Per le Misure 1, 2 e 3 nella richiesta di finanziamento il Sottoscrittore deve evidenziare, a pena di attribuzione di un punteggio nullo, che l’intervento proposto riguarda specificatamente la gestione dei Raee nel Centro di Raccolta per il quale si richiede il contributo.
Per le Misure 1 e 2 non saranno ammesse alla valutazione le domande relative a CdR che hanno già beneficiato di un contributo nei due Bandi precedenti.
Il testo del Bando è presente sui portali web del CdC Raee (www.cdcraee.it ) e di Anci
(www.anci.it ).
Qualsiasi chiarimento potrà essere richiesto fino alle ore 17.00 del 16 febbraio 2017
alla Segreteria Tecnica del Bando tramite l’indirizzo e-mail info@raee.anci.it oppure
telefonando al Numero Verde 800 090 187, attivo dal lunedì al venerdì dei giorni feriali
dalle ore 9.30 alle ore 13.30 e dalle 14.30 alle 18.00.
Valutazione delle domande di ammissione
Per la valutazione delle domande pervenute e la formazione della graduatoria che verrà
pubblicata sui siti internet di Anci e del CdC, la Commissione si atterrà agli elementi di
valutazione, e relativi punteggi, precisati nelle tabelle di seguito riportate:



Finanziamento del bando e contributi erogabili
I contributi destinati al finanziamento del bando vengono raccolti attraverso la costituzione, da parte dei Sistemi collettivi presso il CdC Raee, di un apposito Fondo (“Fondo 13 Euro/tonnellata premiata”) con una contribuzione pari a 13 euro per ogni tonnellata di Raee ritirata dai Centri di Raccolta (CdR) iscritti al CdC Raee e premiata ai sensi dell’articolo 9 dell’Accordo di Programma.
La dotazione del Fondo è pari a 1.555.523 € (comprensivi delle risorse economiche avanzate dai precedenti Bandi Raee). Il 50% del fondo finanzierà l’ammodernamento di CdR esistenti (Misure 1, 2 e 3), mentre il restante 50% sarà destinato alla realizzazione di nuovi CdR (Misura 4).
Per quanto riguarda i contributi erogabili:
— Misura 1 — il contributo è pari all’85% del costo totale dell’intervento, fino a un
importo massimo pari a 20.000 €;
— Misura 2 — il contributo è pari all’85% del costo totale dell’intervento, fino a un
importo massimo pari a 25.000 €;
— Misura 3 — il contributo è pari all’85% del costo totale dell’intervento, fino a un
importo massimo pari a 20.000 €;
— Misura 4 — il contributo è di 75.000 € per interventi di realizzazione di un nuovo
CdR, purché aperto al conferimento dei Raee da almeno 2 Comuni, altrimenti, se
aperto ad un unico Comune, il contributo scende a 50.000 €.

fonte: www.reteambiente.it