martedì 20 febbraio 2018

Il Consiglio Comunale dei Ragazzi ha inventato Re-Cycle, il gioco che rende ‘esperti in rifiuti’.

















“Già all’atto dell’insediamento del Consiglio Comunale dei ragazzi, il Sindaco sollecitò la ricerca di una modalità per sensibilizzarli sulla tematica dei rifiuti. E’ stato quindi approntato un percorso volto a fare in modo che i ragazzi possano reperire informazioni utili … Come? Attraverso un gioco”. Per imparare divertendosi, quindi, spiega Massimiliano Cirucca della Cooperativa ASAD, facilitatore, insieme a Francesca Ceccarani, dell’esperienza CCR, è nato Re-Cycle, il gioco da tavolo che rende competenti su uno degli aspetti più dibattuti dell’universo ambiente. Presentato come esemplare unico in concomitanza con gli appuntamenti per la per la Giornata Internazionale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, ha subito riscosso grande interesse in primis fra gli amministratori, Cristian Betti in testa ed anche fra i genitori.
Il percorso di avanzamento verso la vittoria finale procede, come per un normale gioco dell’oca, attraverso le più disparate domande – dalla classificazione dei rifiuti alla tipologia di smaltimento – e piccole prove, strutturate dai ragazzi traendo ispirazione dal sito della TSA, la società gestrice del servizio, e da altre fonti accreditate, oltre ovviamente al supporto degli insegnanti che insieme ai ragazzi hanno testato i quesiti per trovare la formulazione migliore. Muovendosi di casella in casella, si incontrano anche le ‘isole ecologiche’ – ce ne sono sei – e per vincere si deve diventare ‘esperti’ in almeno quattro di esse. “Anche l’assemblaggio del gioco – aggiunge ancora Cirucca – è stato curato dai ragazzi, con sensibilità ambientale. Per il cartellone, per le pedine e per il cofanetto che contiene il tutto, abbiamo usato materiali di scarto, recuperandoli con fantasia”.
È intuitivo che il lavoro di assemblaggio non è né facile né veloce. “L’intento – ribadisce il facilitatore del CCR – è dotare le classi da cui provengono i nostri piccoli consiglieri comunali, dalla 3° elementare alla 2° media, di una scatola del gioco, mettendola gratuitamente a disposizione, pensando però più in grande vorremmo anche commercializzare Re-cycle, facendo confluire il ricavato direttamente sul CCR o sul Fondo di Solidarietà del Comune. Ci siamo dati come termine per la preparazione il corrente anno scolastico, speriamo di riuscire”.
Monica Rosati
Ufficio Stampa Comune di Corciano

fonte: http://www.corcianonline.it