mercoledì 4 luglio 2018

Formia Rifiuti Zero – Indagine sulla soddisfazione degli utenti: il 92% non tornerebbe a una gestione privata, si richiedono maggiori controlli sul territorio
















Formia Rifiuti Zero, al fine di conoscere meglio i bisogni e le esigenze dell’azienda e per mettere in atto azioni che consentano di migliorare l’efficienza dei servizi offerti, ha chiesto a distanza di un anno ai cittadini di Formia una seconda opinione su come vengano percepiti e valutati i servizi erogati, nonché quali siano le aspettative per poter prestare un’offerta coerente all’esigenze della cittadinanza.
Il questionario somministrato, nel mese di marzo, via telefono è stato articolato in tre sezioni:
–        valutazione sui servizi erogati dall’azienda; –
–        valutazione di carattere generale sulla comunicazione;
–        valutazione sui canali di contatto dell’azienda.
Le interviste realizzate – utilizzate in forma aggregata e solo per finalità statistiche – sono 372 di cui 345 alle utenze domestiche (famiglie), 27 agli amministratori di condominio.
I risultati raccolti sono occasione per Formia Rifiuti Zero per evidenziare punti di forza, di debolezza e opportunità di miglioramento per alcune particolari tipologie di servizi.
Tra i punti di forza, il 93% degli intervistati non tornerebbe a una gestione privata dei servizi di igiene urbana,  l’87,5% (contro il 74 % dell’anno scorso) degli intervistati preferisce la raccolta differenziata porta a porta rispetto alla raccolta differenziata stradale; 8,0 su 10 (l’anno scorso 7,1) è il giudizio medio degli intervistati sulla disponibilità degli operatori della raccolta; 8,1 su 10( l’anno scorso 7,4 ) è il giudizio sulla puntualità della raccolta differenziata porta a porta; 7,7 su 10 (l’anno scorso 7)  il giudizio in generale della raccolta differenziata.
Tali giudizi sono espressi dalle utenze domestiche in modo più positivo rispetto agli amministratori di condominio.
Tra i punti di debolezza emerge che 4,9 su 10 è il giudizio medio degli intervistati sul servizio di pulizia dei marciapiedi e delle strade; il 51% ritiene che l’abbandono dei rifiuti potrebbe risolversi con maggiori controlli e sanzioni; il 63% degli intervistati non ha mai utilizzato l’isola ecologica; vi è uno scarso utilizzo del numero verde 800.911.334 e poca conoscenza dei canali di contatto internet (sito e pagina facebook) forniti da Formia Rifiuti Zero.
Attraverso l’indagine sono state raccolte indicazioni e suggerimenti su servizi che gli utenti vorrebbero che FRZ sviluppasse maggiormente in futuro, in particolare, si richiede una migliore pianificazione dello spazzamento, maggiori attività di controllo del territorio e sanzione e un piano di comunicazione riferito al sito web, al numero verde e alla pagina facebook dell’azienda (facilità di raggiungere le informazioni desiderate).
L’amministratore unico Raphael Rossi dichiara, “siamo molto soddisfatti, sia per i giudizi positivi che per le critiche, che ci permetteranno di migliorare. Molto soddisfacenti i giudizi sulla puntualità della raccolta 8,1 (+0,7 rispetto al 2017), sulla disponibilità dei nostri operatori 8,2 (+0,9 rispetto al 2017) che rappresentano un giusto riconoscimento degli sforzi di tutti i lavoratori a cui va il nostro ringraziamento.
Per le migliorie necessarie su spazzamento e controllo del territorio, lavoreremo perché i cittadini siano sempre più soddisfatti della loro società pubblica. Per quanto riguarda la comunicazione presto lanceremo il nuovo sito Internet che raccoglierà tutte le campagne di comunicazione che stiamo progettando grazie al finanziamento a fondo perduto del CONAI”.
fonte: http://www.formiarifiutizero.it