lunedì 28 gennaio 2019

Progettata una macchina capace di convertire i rifiuti di plastica in carburante diesel e benzina


















L’attore francese Samuel Le Bihan e lo scienziato autodidatta Christofer Costes hanno progettato una macchina a bassa tecnologia che converte i rifiuti di plastica in carburante diesel e benzina, capace di aiutare a combattere l’inquinamento e fornire carburante a comunità remote nei paesi in via di sviluppo. È quanto riporta In a Bottle in un focus sul tema del riciclo e dell’ economia circolare.


«L’idea è quella di incoraggiare la raccolta dei rifiuti prima che finiscano negli oceani attraverso un reattore chiuso capace di generare carburante», ha affermato Le Bihan, protagonista di film francesi come «Disco» e «Mesrine». Per tre anni e mezzo Le Bihan ha finanziato lo sviluppo della macchina grezza - soprannominata Chrysalis - in un hangar a Puget-Theniers, sulle colline alle spalle della città di Nizza. Il suo partner è lo scienziato autodidatta di 35 anni Costes.

I granuli di plastica vengono immessi in un reattore chiuso, dove vengono scomposti a 450 gradi centigradi per produrre diesel, benzina e un residuo di carbonio che può essere utilizzato nei pastelli. «Un chilo di plastica può produrre un litro di liquido, che è possibile filtrare tra diesel e benzina», ha affermato Costes. Con 50.000 euro di finanziamento aggiuntivo da parte delle autorità locali, i due prevedono di creare un prototipo più grande in grado di convertire 50 kg di plastica in carburante ogni 80 minuti.

fonte: www.lastampa.it

Nessun commento:

Posta un commento