lunedì 24 giugno 2019

Cambiamento Climatico: Il Permafrost Artico si sta sciogliendo adesso a livelli che non erano attesi fino al 2090.



















Secondo la nuova ricerca, il permafrost ha iniziato a scongelarsi nell'Artico canadese più di 70 anni prima a causa dei cambiamenti climatici. Una "serie di estati anomalmente calde" ha drammaticamente accelerato i tassi di fusione in tre siti, nonostante la temperatura media annuale del suolo sia rimasta bassa, come pure gli stagni e le collinette. Si pensava che il permafrost - il terreno che rimane congelato per almeno due anni - rimarrebbe fino almeno al 2090. Ma lo studio ha rilevato che i livelli di scongelamento erano superiori al 150- 240% rispetto ai livelli storici. I ricercatori hanno definito questo un "importo veramente notevole".














Mold Bay sul Prince Patrick Island è stato il sito più colpito, secondo lo studio, pubblicato sulla rivista Geophysical Research Letters. Lì, i livelli di disgelo del permafrost erano superiori del 240 per cento rispetto ai livelli storici e il terreno affondò per 90 cm nel corso dello studio che durò più di 12 anni, tra il 2003 e il 2016. I ricercatori hanno anche registrato lo scongelamento a profondità non previste fino a che la temperatura dell'aria non salirà a livelli che il Pannello intergovernativo dell'ONU sui cambiamenti climatici (IPCC) ha previsto che raggiungerà nel 2090. Insieme a Mold Bay, i ricercatori hanno osservato termokarsts - un tipo di superficie terrestre che si verifica quando il ghiaccio si scioglie nel permafrost, caratterizzato da terreni irregolari con basse colline arrotondate e piccoli stagni - a tre siites lungo la sezione 430 miglia dell'alto Artico in Canada essi stavano monitorando. Quando il permafrost si scongela, rilascia nell'atmosfera anidride carbonica e altri gas serra immagazzinati nell'atmosfera o sotto di esso. A sua volta, le temperature aumentano e creano un ciclo perpetuo in cui si scioglie più strato di ghiaccio permanente.

fonte: https://www.msn.com

Nessun commento:

Posta un commento