domenica 21 maggio 2017

GdF intensifica i controlli sugli shopper

Con l’operazione “UNI EN 13432” sequestrati oltre due milioni di sacchetti per la spesa fuorilegge e comminate multe per 3 milioni di euro.


















Il Nucleo Speciale Tutela Proprietà Intellettuale della Guardia di Finanza sta intensificando le attività preventive e repressive nel settore nei sacchetti monouso in plastica non rispondenti alla legge, ovvero quelli non riutilizzabili prodotti con plastiche convenzionali e che andrebbero invece fabbricati con plastiche biodegradabili e compostabili secondo lo standard UNI EN 13432.
E proprio la sigla della norma europea sulla biodegradabilità e compostabilità degli imballaggi in plastica ha dato il nome all’operazione “UNI EN 13432” che ha portato all’esecuzione di centinaio di controlli in tutta Italia e alla contestazione di numerosi illeciti amministrativi per la violazione dell’art. 2 del D.L. 25gennaio 2012. Ai contravventori sono state erogate sanzioni per un totale di tre milioni di euro, fino ad arrivare in taluni casi alla denuncia per Frode in esercizio del commercio.

















Durante i controlli sono stati anche sequestrati due milioni di sacchetti non a norma, quasi 2,4 tonnellate di materie prime pronte ad essere trasformate in shopper e attrezzature per stampigliare loghi e diciture ingannevoli sulle confezioni.
L’intensificarsi dei controlli è stato deciso dopo che un’operazione pilota, con il coinvolgimento di diversi reparti delle regioni del Sud Italia, ha fatto emergere il coinvolgimento di numerosi esercizi commerciali affiliati a note catene riconducibili alla grande distribuzione (nel settore alimentare e non), rivelando la gravità e la non comune portata dell’illecito fenomeno nel suo complesso.
L’operazione, fa sapere la Guardia di Finanza, è anche frutto della proficua collaborazione avviata con Assobioplastiche (associazione della filiera delle bioplastiche compostabili) e del contributo fornito dall’Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale (ARPA) - Umbria per le analisi di campioni di sacchetti, prelevati nel corso di azioni ispettive poste in essere sul territorio nazionale.

fonte: http://www.polimerica.it